1. Claudio Pinassi
    amministratore delegato Kme Italy

    Costi energetici europei per rilanciare la metallurgia

    Con i parametri tedeschi, lo stabilimento Kme di Fornaci di Barga risparmierebbe 2 milioni. Verso un decreto di adeguamento alla direttiva Ue con efficacia per il 2017.

  2. Pino Di Blasio, giornalista del quotidiano "QN-La Nazione"

    C'era una volta il Granducato delle banche...

    Il 2017 sarà l'anno che segnerà la scomparsa di tutti i quartier generali delle banche dalla terra di Toscana. Nell'ultimo decennio tutti o quasi gli istituti di credito locali sono stati colonizzati o commissariati.

  3. Pierdomenico Perata, rettore della Scuola Superiore Sant'Anna

    Sinergia tra Sant'Anna e Normale per scalare i ranking

    La federazione tra i due istituti di eccellenza di Pisa strategica per crescere. Uno stesso presidente e un solo consiglio di amministrazione. Più finanziamenti per aumentare la competitività a livello internazionale.

  4. Niccolò Manetti, imprenditore

    Beni culturali: sfruttare il palcoscenico del G7

    L'evento che si svolgerà a Firenze è una grande occasione per la città non solo a livello mediatico. L'importanza di aprire un dibattito sulla politica internazionale dei beni culturali.

  5. Gabriele Gori, direttore generale Fondazione Cassa Risparmio Firenze

    La "digital transformation" rivoluzionerà l'impresa

    L'innovazione mai come in questo periodo storico gioca un ruolo fondamentale nei processi di crescita delle aziende. L'era digitale 4.0 porterà alla nascita di nuove figure professionali e manageriali.

  6. Nico Gronchi, presidente Confesercenti Firenze e Toscana

    La sfida delle Pmi tra instabilità politica e economica

    Come affronteranno i cambiameti ne determinerà la sopravvivenza in una situazine sempre più complessa. Qualche nube all'orizzone si dirada. L'impresa diffusa, qualunque sia la sua dimensione, è il vero valore da cui ripartire.

  7. Marialina Marcucci, presidente Fondazione carnevale di Viareggio

    Modello-Carnevale per rilanciare il turismo

    Le manifestazioni, come quella di Viareggio, sono un bene culturale "facile" da divulgare e promuovere; crea occasioni di lavoro e ha un ampio indotto economico.

  8. Mario Lancisi, giornalista

    La Tirrenica procede col passo del gambero

    Niente via libera, nella Conferenza dei servizi, tenutasi a Roma il 28 febbraio scorso, al nuovo tracciato autostradale, che si snoda da Grosseto a Tarquinia. Coniugare lLe ragioni dei Comuni alla necessità della Maremma di avere l'infrastruttura.

  9. Stefano Casini Benvenuti, direttore Irpet

    Due ipotesi per rafforzare la crescita

    La Toscana si conferma tra le regioni economicamente più dinamiche ma i risultati sono comunque insufficienti a far fronte ai tanti problemi generati in questi anni. Occorre mettere mano al processo redistributivo o procedere ad ulteriore indebitamento.

  10. Olga Mugnaini, giornalista del quotidiano La Nazione

    G7 cultura e le eccellenze da valorizzare

    La regione possiede un patrimonio di conoscenze nel campo del restauro dei beni culturali forse unico al mondo ed ha una molteplicità di aziende che puntano su creatività, stile, capacità manuale e intellettuale.

  11. Luigi Dei, rettore dell'Università di Firenze

    Strategico superare i campanilismi fra gli Atenei toscani

    Le sinergie fra le sette istituzioni universitarie della regione, mirate a collaborazioni e condivisione d'intenti, sono importanti per il futuro a medio e lungo termine. Molteplici gli ambiti su cui costruire iniziative.

  12. Silvia Ramondetta, responsabile area economica Confindustria Toscana

    Fondi Ue: per la Toscana la sfida semplificazione

    La Regione primeggia sulle altre per numero di avvisi emanati e per volume di risorse allocate; non eccelle allo stesso modo sul piano delle procedure di accesso e gestione dei bandi.

  13. Pino Di Blasio, giornalista del quotidiano Qn-La Nazione

    La ''retrotopia''
    al Monte dei Paschi

    L'utopia del passato e la sindrome del guardare indietro possono servire a non ripetere gli stessi errori, ma rischiano di distogliere l'attenzione dal presente e dalle prospettive. Il "caso-Siena" è emblematico e la gogna mediatica per chi non ha restituito a Mps i prestiti ricevuti è pericolosa.

  14. Enrico Rossi, presidente Regione Toscana

    Leadership culturale, tecnica e produttiva

    La Toscana non potrà più permettersi di essere solo un popolo di creativi, scienziati o gestori di destinazioni turistiche. Dobbiamo guadagnare una posizione di rilievo su scala europea negli ambiti coerenti con le nostre caratteristiche storiche, territoriali, ambientali, sociali.

  15. Samuele Bertinelli, sindaco di Pistoia

    Pronti a onorare il ruolo di Capitale italiana della cultura

    La città investe in politiche culturali più del doppio della media nazionale e ha raccolto il testimone per il 2017 da Mantova come una responsabilità piuttosto che una benemerenza.

  16. Nicola Lattanzi*, docente universitario

    Il "made in Tuscany" più forte del "made in Italy"

    Possibilità di ulteriore sviluppo per le Pmi toscane. Alcune indicazioni strategiche e operative per le aziende a conduzione familiare. L'importanza di aperture a investitori stranieri.

  17. Luigi Salvadori, presidente Confindustria Firenze

    Industria, turismo e conoscenza per agganciare lo sviluppo

    Le imprese devono bandire ogni rendita di posizione e cambiare passo in termini di dimensione e di innovazione. Dentro Confindustria Firenze nascerà Digital Innovation Hub.

  18. Francesco Bosio, direttore generale Banca Cambiano

    C'è un sistema bancario che cresce

    L'esempio di Cambiano, prima Bcc della Toscana, che a gennaio 2017 assumerà la forma societaria della Spa. «Una banca dal cuore antico che sa scommettere sul futuro».

  19. Luigi Fici, presidente e amministratore delegato Nuova Castelli

    Investire per creare fiducia e dimostrare affidabilità

    E' assolutamente necessario, per un'azienda, investire costantemente anche se i ritorni non sono immediatamente riscontrabili, perchè questo atteggiamento rappresenta un vantaggio competitivo nel medio-lungo periodo.

  20. Francesco Marini, consigliere delegato Marini Industrie

    Le incertezze non aiutano gli investimenti

    E' indispensabile puntare su innovazione e digitalizzazione delle imprese per vincere la sfida della globalizzazione, perchè il made in Italy da solo non basta più.

  21. Matteo Biffoni, presidente Anci Toscana e sindaco di Prato

    L'obiettivo è chiaro: servizi pubblici su scala regionale

    La Toscana sta giocando un ruolo da protagonista nella riorganizzazione dei servizi attraverso il potenziamento e la razionalizzazione delle aziende partecipate.

  22. Aldo Ferretti*, giornalista e scrittore

    Green economy e decrescita felice: ecco perché "Ero ambientalista"

    L'economia ha le sue regole e di per sé non può essere ecologica, in quanto alla base c'è la produzione e quindi il consumo di risorse/energia. Le materie prime sono limitate quindi l'economia mangia il futuro.

  23. Lorenzo Parrini, rappresentante onorario American chamber of commerce in Italy

    La sfida di Trump occasione per la nostra economia

    L'Italia e la Toscana hanno le carte in regola per consolidare i rapporti commerciali con gli Stati Uniti. È però compito di tutti gli attori economici prepararsi alle novità mettendo in campo impegno e creatività.