Oggi | 13 giugno 2018 19:14

Cantarelli al Pitti Uomo in cerca di compratori

Aveva prenotato da tempo lo stand al Pitti Uomo, nel padiglione centrale occupato nelle ultime stagioni, e non ha voluto mancare la più importante fiera di moda maschile al mondo. Così Cantarelli, l'azienda aretina di abbigliamento uomo dichiarata fallita poche settimane fa dal Tribunale di Arezzo , ha riempito lo spazio espositivo con le giacche che aveva in magazzino (nella foto), non potendo produrne di nuove visto che l'attività è ferma da mesi.

I curatori fallimentari (la commercialista aretina Lucia Stefani e l'avvocato milanese Salvatore Sanzo), dopo aver escluso l'esercizio provvisorio , hanno evidentemente deciso di confermare la partecipazione al Pitti Uomo per mostrare la qualità delle produzioni, e dunque con la speranza di trovare un compratore.

Due nomi di possibili interessati, per la verità, hanno cominciato a circolare, anche se le promesse del passato lasciano cauti i lavoratori: dei 250 dipendenti un tempo in servizio, 100 sono in cassa integrazione, mentre 145 sono in attesa di capire il destino.