Oggi | 14 maggio 2018 15:33

A Scandicci 100mila euro per i lavoratori in crisi

Centomila euro per i lavoratori colpiti dalla crisi: è stato siglato tra Comune di Scandicci e sindacati l'accordo applicativo per il fondo di solidarietà, che inoltre allarga la platea dei percettori, con un ulteriore stanziamento di 50mila euro, per rispondere a ulteriori situazioni di disagio sociale come spese mediche per nuclei con la presenza di un soggetto di età superiore ai 65 anni che deve sostenere una spesa medica o per i nuclei monofamiliari.

Le tipologie di sostegno vanno dal pagamento di arretrati affitto e delle rate per la prima casa fino alle utenze domestiche, alle rette scolastiche e alle spese straordinarie in ordine sanitario. Secondo quanto afferma la Cgil, saranno affrontate a breve sia la questione dell'applicazione sul fondo per la non autosufficienza sia quella del protocollo sugli appalti. «E' un ottimo risultato che premia la nostra volontà nel dare risposte concrete ai lavoratori, ai disoccupati ed altri soggetti in difficoltà», dice Mauro Faticanti, responsabile della Cgil di Scandicci.