Oggi | 9 aprile 2018 10:48

L'area metropolitana traina il mercato del lavoro

Il rafforzamento della ripresa economica, nel corso del 2017, ha prodotto un conseguente allargamento del mercato del lavoro, in Italia (+19,6%) come in Toscana dove, secondo i dati dell'Osservatorio InfoJobs, la crescita su base annua è stata del 19,2%, pari al 7,1% delle offerte nazionali.

A trainare il mercato del lavoro è Firenze che raggiunge una quota del 41,9% a livello regionale, seguita da Pisa (11,8%), Lucca (10,9%), Prato (7,3%), Siena (6,3%) e Arezzo (6,1%). Chiudono la graduatoria delle province Pistoia (5,9%), Livorno (5,4%), Grosseto (2,3%) e Massa Carrara (2,1%).

Tra i settori con un maggior numero di offerte attive, primeggia la consulenza manageriale (36,5%), seguita dalle telecomunicazioni (16,6%) e dal commercio (6,8%). Le prime cinque posizioni della classifica sono completate da Pr ed eventi (6,2%) e dai servizi ambientali (6,1%).

In Toscana, le professioni più ricercate sono disegnatori industriali (con competenze di AutoCad e SolidWorks), agenti commerciali con capacità relazionali e esperienza di negoziato, e personale d'ufficio con competenze contabili e orientamento al risultato. Il canale più utilizzato è internet che raccoglie il 99,8% delle offerte pubblicate, di cui il 40% passa da InfoJobs, piattaforma numero uno per la ricerca di lavoro online in Italia, con 4 milioni di profili registrati e oltre 4.000 aziende attive nel 2017.