Oggi | 13 febbraio 2018 15:48

Toscana regina del turismo culturale in Italia

La cultura è uno dei principali motori del turismo. Soprattutto in Toscana, dove si svolgerà la quarta edizione di TourismA, il salone fiorentino che apre il 16 febbraio al Palazzo dei Congressi.

Secondo una rielaborazione del Ciset (Centro internazionale di studi sull'economia turistica) su dati di Bankitalia, il turismo culturale incoming in Toscana vale ben il 72% delle notti trascorse dai turisti stranieri nella regione e il 78,5% della spesa complessiva sul territorio.

Percentuale superiore a quella registrata nel resto del Paese, dove le quote si attestano al 48,6% per quanto riguarda le notti e al 57,8% della spesa. Il turismo culturale in Toscana rappresenta circa il 20% del comparto in Italia (20,2% a livello di pernottamenti e 19,5% a livello di spesa).

Inoltre il Ciset evidenzia la maggior disponibilità di spesa di questa tipologia di turista: lo straniero che sceglie la Toscana con motivazione culturale spende circa 128 euro al giorno, contro i 117 euro di coloro che scelgono la regione per altri motivi, per esempio il mare o la montagna.

In Toscana, una componente importante del turismo culturale, benché ancora di nicchia, è il turismo chiamato "del paesaggio culturale", inteso come comparto legato alla cultura in senso più ampio, che oltre ai musei comprende anche la natura, le tradizioni e l'enograstronomia del territorio.