Oggi | 12 gennaio 2018 16:46

Nuove Acque, prorogata la concessione al 2027

Nuove Acque - azienda per il 53,8% di soci pubblici e il restante di Intesa Aretina (Suez Italia, Acea) - resterà il gestore idrico della provincia di Arezzo e di alcuni comuni di Siena fino al 2027.

Oggi l'Autorità idrica Toscana ha annunciato che i sindaci della Conferenza territoriale 4 (formata da 31 Comuni aretini e cinque senesi) hanno approvato la proroga per tre anni della concessione, che altrimenti sarebbe scaduta nel 2024. Sono stati 19 i voti a favore, sei i contrari e quattro i sindaci astenuti.

La proroga va contro le richieste avanzate da tutte le imprese aretine, dall'industria al commercio, dall'artigianato all'agricoltura, chenei giorni scorsi avevano detto no alla proposta avanzata da Nuove Acque di limitare i rincari del servizio dal previsto 5% all'1%, in cambio proprio della proroga triennale della concessione.

Gli industriali di Confindustria e Confapi, gli artigiani di Cna e Confartigianato, i commercianti di Confcommercio e Confesercenti e gli agricoltori di Confagricoltura, Cia e Coldiretti avevano auspicato una nuova gara che, secondo loro, avrebbe fatto bene alla concorrenza e al territorio.