Oggi | 10 gennaio 2018 11:04

Housing sociale, 1,8 milioni dalla Fondazione Caript

La Fondazione Caript si appresta a concludere un nuovo progetto di edilizia sociale a Monsummano Terme: si tratta di un edificio residenziale, composto da 18 unità abitative da concedere in locazione a canone calmierato. L'investimento è di 1,8 milioni. Il fabbricato si trova nell'area Candalla-Orzali. E' il secondo intervento di social housing da parte della Fondazione, dopo l'inaugurazione nel 2016 della Cittadella della solidarietà, a Pistoia.

L'edificio di Monsummano è il primo, di queste dimensioni, con struttura portante in legno nella provincia di Pistoia: è dotato di pannelli solari e fotovoltaici ed è realizzato seguendo le più moderne pratiche di bioedilizia.

Gli appartamenti sono suddivisi in tre tipologie da 53, 68 e 85 metri quadrati. La consegna degli alloggi avverrà quest'anno: entro fine gennaio sarà emanato il bando per la formazione delle graduatorie di coloro che hanno titolo. Potranno concorrere i cittadini che appartengono alla cosiddetta "fascia grigia", cioè quella parte di popolazione che ha difficoltà a reperire un alloggio alle condizioni praticate dal mercato ma la cui condizione economico-sociale non è tale da consentire l'accesso al patrimonio residenziale pubblico.

Nella stesura delle graduatorie sarà data precedenza ai cittadini che hanno residente o che lavorano nel Comune di Monsummano Terme.

Leggi anche: «La Cittadella solidale di Pistoia è un caso virtuoso» (1/4/2017)