Oggi | 12 ottobre 2017 14:09

Nasce il Premio Innovazione Toscana per l'impresa


Start up innovative, ricerca e sviluppo, brevetti, e una sezione speciale per l'innovazione 4.0: queste le quattro categorie del Premio Innovazione Toscana, che il Consiglio regionale della Toscana lancia da quest'anno con la collaborazione di Confindustria, Anci Toscana, Unioncamere, Rete Imprese Italia.

Il proposito dichiarato dall'Assemblea toscana è quello di far emergere progetti ed esperienze imprenditoriali di successo che, nel corso dell'ultimo biennio, si siano adoperati per il rafforzamento delle radici e delle filiere locali, valorizzandole e attualizzandole, sia nelle produzioni sia nei progetti, e si siano distinti per aver coniugato ricerca, innovazione e risultati economici.

Il termine per la presentazione delle candidature è fissato per il 5 novembre. Una commissione di esperti nazionali ed internazionali valuterà i progetti, con premiazione prevista entro la fine dell'anno. Per ogni categoria ci sarà un primo premio di 15.000 euro, e un secondo premio di 5.000 euro; in più ci sarà un premio speciale di 5.000 euro dedicato ai più giovani, per progetti che potranno essere fatti anche nelle scuole.

«Speriamo ci sia una larga partecipazione, che nasca soprattutto dalle aziende più giovani e dalle idee più innovative: sono convinto che una grande partecipazione dia segno di una Toscana che guarda al futuro», ha affermato il consigliere regionale Antonio Mazzeo, che ha presentato l'iniziativa insieme al presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, e alla presidente del comitato organizzatore Silvia Ramondetta. «Il lavoro che è stato fatto - ha spiegato quest'ultima - è stato di rendere quanto possibile semplificata la modalità di partecipazione all'iniziativa: è un premio e non un bando, quindi non ci dovrebbero essere le complicazioni che solitamente, purtroppo, contraddistinguono la partecipazione a bandi di finanziamento».