Oggi | 12 ottobre 2017 13:29

«Bisogna tagliare la pressione fiscale sulle aziende»

«E' necessario un rilancio e un taglio alla pressione fiscale per aziende e famiglie». Lo dice il presidente di Confartigianato Arezzo, Ferrer Vannetti (nella foto) che sottolinea come il dato nazionale reso noto dal Centro studi Confartigianato (calano dell'1,4% i prestiti alle imprese con meno di 20 addetti) sia «gravissimo».

«Vanno portate avanti due operazioni - dice Vannetti -. Da una parte occorre far ripartire la macchina del credito alle piccole imprese che altrimenti non riescono ad andare avanti e va alleggerita la pressione fiscale, per stimolare la domanda interna. Dobbiamo anche ridurre gli oneri burocratici a carico delle imprese derivanti da adempimenti e controlli».
Confartigianato Arezzo spera «nella fondamentale proroga delle agevolazioni fiscali relativa all'acquisto di beni strumentali all'attività di impresa».

«Apprendiamo con piacere - conclude Vannetti - che il viceministro Morando ha annunciato l'intenzione del Governo di varare misure di agevolazione fiscale per le imprese che investono nella formazione, insieme a una misura strutturale di riduzione del cuneo fiscale per l'assunzione di giovani a tempo indeterminato che potrà essere usufruita anche per coloro che sono assunti con il contratto di apprendistato».