Oggi | 10 ottobre 2017 17:21

Dal Governo 2,4 milioni per la sicurezza ferroviaria

Alla Regione Toscana andranno 2,4 milioni di finanziamenti nazionali per la sicurezza della linea ferroviaria Sinalunga-Arezzo-Stia con interventi sugli impianti di circolazione e passaggio a livello.

Sono state siglate oggi dal ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio, le convenzioni con sette regioni, tra cui la Toscana, per lavori sulle reti regionali in attuazione del "Piano nazionale della sicurezza ferroviaria", per un valore complessivo di 237 milioni di euro.

La risorse assegnate oggi alla Toscana, insieme ad un cofinanziamento regionale serviranno per tre interventi: sostituzione dei circuiti di binario presenti sui passaggi a livello automatici dell'intera linea; messa in sicurezza degli impianti della stazione di Badia al Pino – Civitella in Val di Chiana (ferrovia Arezzo – Sinalunga); chiusura di due passaggi a livello della ferrovia Arezzo – Stia.

I lavori, fa sapere la Regione, si concluderanno nella seconda metà del 2018. Queste opere servono ad integrare la realizzazione dell'European Rail Traffic Management System (Ermts) per la protezione della marcia del treno, già finanziato dalla Regione con 20 milioni e in attesa della gara per l'affidamento dei lavori.

«La Regione ha investito molto per migliorare il servizio ferroviario lungo la ferrovia regionale Sinalunga-Arezzo-Stia - commenta l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli - Abbiamo di recente rinnovato il contratto di servizio con Lfi ed investito circa 8 milioni di euro con l'obiettivo di migliorare puntualità e regolarità del servizio, oltre che comfort del viaggio».