Oggi | 11 settembre 2017 14:45

A Piombino la sfida tra i robot per le calamità

E' ancora una volta la Toscana il terreno di gara dei robot europei, chiamati a mostrare le loro capacità nel gestire le emergenze come calamità e disastri. Dopo la chiusura del Festival internazionale della robotica (attualmente in corso a Pisa fino al 13 settembre) l'innovazione europea si sposterà a Piombino.

Si svolgerà qui, infatti, dal 15 al 23 settembre, la European robotics league emergency (Erl) 2017, evento che metterà alla prova oltre 40 robot provenienti da università e centri di ricerca di otto Paesi. Per la Toscana saranno presenti l'Università di Firenze, che mette in campo FeelHippo, un robot subacqueo, e GrifOne, un drone aereo, e la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa che partecipa con Husky, un veicolo terrestre.

Nove giorni di gare, dieci prove da superare e tre lavoratori dispersi da salvare, ma anche conferenze, dimostrazioni, laboratori e giochi per bambini. L'evento - finanziato dalla Commissione europea, organizzata dal Centro Nato per la ricerca marittima e la sperimentazione della Spezia, col patrocinio del ministero dell'Ambiente, della Regione Toscana, della Provincia di Livorno e del Comune di Piombino - è stato presentato questa mattina a Firenze.

«La Toscana – commenta la vice presidente della Toscana ed assessore alla ricerca e università, Monica Barni, - è da anni all'avanguardia negli studi di robotica e siamo orgogliosi che l'unica squadra italiana che parteciperà sia proprio della nostra regione: un ulteriore riconoscimento del lavoro di ricerca che qui si fa, anche al servizio della comunità civile».

«Attraverso un progetto finanziato dall'Unione Europea i cui risultati peraltro saranno open source, ossia accessibili sul sito da tutti» il sindaco di Piombino Massimo Giuliani ed il suo vice Stefano Giuliano Ferrini candidano «la nostra città a svolgere un ruolo forte nel campo dell'innovazione, senza dimenticare l'aspetto di promozione turistica».

Non è la prima volta che la città Toscana accoglie una manifestazione di questo tipo: già nel 2015 Piombino aveva accolto Eurathlon , la competizione per robot organizzata dal Nato Sto Cmre (Centro per la ricerca marittima e la sperimentazione).