Oggi | 9 agosto 2017 13:09

La riorganizzazione Azimut Benetti preoccupa Fiom

Azimut Benetti, il gruppo nautico viareggino, illustrerà a settembre il progetto per un nuovo modello organizzativo, ma la Fiom-Cgil lancia l'allarme «sugli sviluppi preoccupanti» nei cantieri di Viareggio e Livorno e chiede un incontro urgente per avere chiarimenti.

«Abbiamo appreso dell'uscita del direttore industriale dello stabilimento di Livorno – spiega Nicola Riva della Fiom Versilia - che si va a sommare alle uscite a Viareggio del direttore commerciale, del direttore addetto alla post vendita, del coordinatore dei project managers e del destino incerto dell'attuale direttore del personale. E' un'azienda in rilancio?»

Secondo la Fiom è in corso da parte di una società specializzata «la redazione di un piano di riorganizzazione, ma ci chiediamo: come si pensa di riorganizzare se ancora prima di aver conosciuto i contenuti del progetto, si accompagnano all'uscita le figure che fino ad oggi hanno fatto funzionare l'azienda?»

«La situazione dal nostro punto di vista appare quindi preoccupante», aggiunge Riva, e in vista della riorganizzazione in programma a settembre il sindacato vuole «chiarire da subito che riterremo inaccettabile qualsiasi ridimensionamento della sede di Viareggio, sia in termine di direzione sia in termine di funzioni organizzative o produttive».

Riva chiede quindi alle istituzioni «di tenere sotto osservazione gli sviluppi della situazione che ci preoccupa e ci allarma» e per questo «abbiamo inviato una richiesta di incontro urgente, per cercare di chiarire cosa sta accadendo».