Oggi | 13 luglio 2017 14:31

Siccità, in campagna danni per 200 milioni

La conta dei danni provocati dalla siccità nelle campagne toscane ha già toccato i 200 milioni di euro, secondo le stime fatte oggi da Coldiretti Toscana in occasione della presentazione da parte del presidente della Regione, Enrico Rossi, del piano straordinario per l'emergenza idrica.

«Per alcune colture – spiega il presidente regionale di Coldiretti, Tulio Marcelli - come il grano, che hanno già concluso il ciclo colturale la riduzione della produzione è già oggi quantificabile con buona approssimazione, mentre per altre (vigneti, mais, girasole) un conteggio più preciso poterà essere fatto solo dopo l'estate, una volta terminato il raccolto».

«La perdita di prodotto per grano tenero e duro – continua Marcelli - è valutata in circa 50 milioni, altri 35 milioni sono i danni al mais, altre foraggere e girasole». A questi si aggiungo i 70 milioni di euro di danni che riguardano gli olivi e altri 40 per i vigneti. «Il rischio – aggiunge il presidente Coldiretti - è che il protrarsi del periodo siccitoso danneggi una parte dei grappoli presenti sulle piante; in questo caso si teme che il danno possa assumere una dimensione molto più rilevante e superare i 100 milioni».