Oggi | 13 luglio 2017 14:02

Alternanza scuola-lavoro, un voucher per le imprese

La Camera di commercio di Firenze chiama a raccolte le imprese per sviluppare l'alternanza scuola-lavoro e lancia un voucher da 600 euro per tutte le aziende che inizieranno questo percorso, che riguarderà tutta Italia. Per il presidente della Camera di commercio di Firenze Leonardo Bassilichi (nella foto) l'obiettivo minimo è «coinvolgere 10mila imprese nel capoluogo toscano: Firenze sarà modello per l'Italia».

Le aziende interessate dovranno iscriversi, gratuitamente, al registro nazionale per l'alternanza e partecipare al bando, che aprirà a settembre. Sarà lanciata anche una campagna di informazione, il cui messaggio verrà scelto online dagli imprenditori, tramite sondaggio (quattro le opzioni disponibili): «Tocca a noi aiutare le aziende e spiegare cosa significa alternanza - dichiara Bassilichi, durante la presentazione delle iniziative legate all'alternanza scuola-lavoro, oggi a Firenze -. I 600 euro sono uno stimolo per gli imprenditori».

La sfida è stimolare le imprese e aiutare i giovani: «Quello dell'alternanza scuola lavoro è un'iniziativa che ha coinvolto quest'anno 90mila ragazzi in Toscana - dice il sottosegretario all'Istruzione Gabriele Toccafondi -. Il prossimo anno toccheremo quota 135mila studenti. Prima della legge sulla Buona scuola, l'alternanza in Toscana veniva fatta dal 14% delle scuole e coinvolgeva l'8% degli studenti. L'anno scorso siamo arrivati al 100% degli istituti e al 90% dei ragazzi. Grazie alla collaborazione Unioncamere-Camera di commercio abbiamo deciso di riconoscere un voucher economico per chi parteciperà a questo percorso: in questi anni abbiamo visto che il problema maggiore è legato alle Pmi, che magari non hanno la disponibilità economica e di personale per seguire i giovani. La domanda c'è, ma è necessario sbloccare l'offerta».

Per l'assessore del Comune di Firenze Anna Paola Concia (che ieri ha presentato la fiera sul mondo dell'istruzione e della formazione Didacta, per la prima volta organizzata in Italia, a Firenze ) «l'alternanza scuola-lavoro è una rivoluzione: è necessario cambiare la cultura delle scuola e quella di impresa».