Oggi | 18 maggio 2017 06:27

ChiantiBanca, Iccrea frena: «Adesione tutta da vedere»

«È ancora tutto da vedere». A tre giorni dall'assemblea dell'inversione a U , che ha spostato Chiantibanca dalla strada che porta a Cassa centrale banca verso quella di Iccrea, è stato proprio il presidente di Iccrea, Giulio Magagni (nella foto), a premere sul freno. 

«L'assemblea non è vincolante» commenta Magagni che sottolinea come le assemblee siano state richieste dalla vigilanza per avere una panoramica delle adesioni ma cruciale sarà «l'istanza che i gruppi unici dovranno fare alla Bce», la quale verificherà il rispetto dei requisiti cui seguiranno le assemblee straordinarie di adesione e la firma del patto di coesione fra banca e holding. 

«Al momento c'è solo un gruppo, il nostro – conclude Magagni -. Iccrea non ha bisogno di aumenti di capitale».