Oggi | 17 maggio 2017 05:31

Landi verso la conferma al vertice di Tls

Il senese Fabrizio Landi (nella foto) è il componente regionale (nominato dalla commissione Sanità) che entrerà nel consiglio di indirizzo della Fondazione Toscana life sciences, l'ente no-profit che gestisce l'incubatore d'impresa che opera nel campo delle scienze della vita. Il consiglio di indirizzo dovrà esprimere il consiglio di amministrazione (il rinnovo del cda è previsto entro fine mese), e proprio Landi potrebbe diventarne presidente.

«Con la nomina di Landi - dice Stefano Scaramelli, presidente della commissione Sanità della Regione Toscana - proseguiamo il percorso che abbiamo già iniziato a tracciare per Siena: il baricentro, la pharma valley del distretto farmaceutico, della scienza e dell'innovazione della Toscana. La Regione, anche con l'ultimo finanziamento di 1,5 milioni, ha dimostrato di puntare su questa realtà. Il polo di Siena può e deve caratterizzarsi come hub regionale per il progresso scientifico, la leadership industriale e le sfide da vincere nel campo della ricerca e della tecnologia. Da Siena, nuova pharma valley del distretto farmaceutico, si possono nuocere gli asset regionali e territoriali per la crescita sociale, economica e il miglioramento dello standard di vita. Spero che Landi diventi il candidato naturale per essere presidente del consiglio di indirizzo».

Landi, laureato in ingegneria biomedica al Politecnico di Milano, è presidente dal maggio 2014 della Fondazione Toscana life sciences. Il consiglio d'indirizzo della Fondazione Tls è composto da 14 membri: le designazioni da parte dei dodici soci sono tuttora in corso.