Oggi | 12 maggio 2017 16:08

Nuove strategie (e un portale) per il turismo toscano

Nuove strategie per il turismo toscano. E' stato presentato oggi, al Teatro della Compagnia di Firenze, il documento "Destinazione Toscana 2020", con cui si intende definire individuare linee di intervento quadriennali.

Il documento - che si basa su sei linee guida (nuove regole per nuove strategie, conoscere per programmare, accoglienza come segno distintivo, comunicare le identità, cura dei contenuti e ecosistemi digitali) - è stato creato per rafforzare la leadership della regione nel settore, creare valore attraverso la gestione programmata delle destinazione, definire le politiche di accoglienza su tutto il territorio regionale, organizzare una rete regionale di servizi di informazione, identificare le modalità capaci di incrementare l'attrattività e la competitività del territorio, organizzare i contenuti in modo da rispondere alle esigenze dei viaggiatori e sviluppare regole in modo da gestire la digitalizzazione e la promozione dell'offerta turistica.

"Destinazione Toscana 2020" - elaborato per la Regione da Toscana promozione turistica, in collaborazione con il Centro interuniversitario di ricerca sul turismo, il Centro studi turistici, Irpet e Fondazione sistema Toscana - si propone dunque come guida per lo sviluppo regionale, in vista di una stagione estiva che, secondo un'indagine di Toscana promozione turistica (su un campione di circa 900 aziende), porterà ad un aumento del 2% delle presenze rispetto al 2016 (con un +2,9% di turisti stranieri). Il 50,4% delle strutture contattate ha già registrato un numero di prenotazioni pari a quelle dell'estate 2016 e nel 17,3% dei casi il dato è migliore rispetto a un anno fa.

«E' necessario ristrutturare il mondo turistico - dice l'assessore regionale al Turismo, Stefano Ciuoffo -. In un mondo così competitivo la Toscana ha una grande responsabilità perché è una regione leader del settore: per questo dobbiamo essere avanti agli altri, senza cambiamento rischiamo di perdere posizioni. La legge regionale sul turismo, ormai conclusa, è fatta di strumenti agili che ci permetteranno di raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati».

Durante l'evento è stato presentato in anteprima anche il nuovo sito di destinazione turistica della Toscana (online da giugno) visittuscany.com, un progetto curato da Fondazione sistema Toscana che vuole integrare unire i contenuti con le esperienze dei social media e dei siti di review. Tra le sezioni "Toscana Ovunque Bella", il progetto che raccoglie le storie di viaggio che hanno per protagonisti i comuni della Toscana.

«Nei prossimi anni - commenta il direttore di Toscana promozione turistica Alberto Peruzzini - i turisti che verranno in Toscana potranno vivere la regione in modo diverso: non solo visitare le città d'arte ma anche esperienze in biciletta o nei parchi. Questo ci porterà ad allungare il tempo dei pernottamenti in Toscana, che è uno dei nostri obiettivi».