Oggi | 21 aprile 2017 10:53

Commercio in sciopero il 25 aprile e il 1° maggio

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Toscana ribadiscono la contrarietà alle aperture dei negozi durante le festività e proclamano uno sciopero generale: dopo Pasqua e Pasquetta, sostengono i sindacati, «anche il 25 aprile e il 1 maggio diciamo "no" alle aperture degli esercizi commerciali».

«La completa liberalizzazione degli orari - dicono Filcams, Fisascat e Uiltucs - e delle aperture domenicali e festive si è rivelata negativa e non ha portato nessun aumento dell'occupazione e dei consumi. Sono peggiorate le condizioni di lavoro, è aumentata solo la precarietà. Per questo è inutile lavorare per le Feste, il commercio non è servizio essenziale. E' necessario che venga approvata in Parlamento la modifica della Legge Monti sulla liberalizzazione degli orari e delle aperture commerciali».