Oggi | 19 aprile 2017 09:58

La formazione slitta e Cna protesta

«Siamo di fronte alla terza proroga della scadenza della formazione Fer, ci sentiamo presi in giro». E' il commento del presidente regionale di Cna installazione impianti Maurizio Narra in riferimento alla delibera della Giunta sul rinvio dei termini dell'obbligo formativo relativo ai corsi professionali per l'installazione e la manutenzione straordinaria di impianti energetici da fonti rinnovabili.

«Come Cna - continua Narra - abbiamo cercato di parlare con la Regione perché predisponesse gli standard formativi obbligatori di modo che gli installatori potessero continuare a svolgere la propria attività. Alla fine dell'estate scorsa la Regione non aveva indicato un arco di tempo in cui si doveva concludere questo percorso. Alla fine si è arrivati all'indicazione del 31 dicembre 2016, poi prorogato al 30 giugno 2017. Adesso un nuovo rinvio, al 31 dicembre 2019».

La Regione, precisa Cna, ha motivato la delibera «come una presa d'atto del fatto che la Conferenza delle Regioni ha riapprovato lo standard formativo stabilendo in particolare, all'articolo 5, che tutte le attività formative di aggiornamento realizzate dal 1 agosto 2013 assolvono gli obblighi formativi fino al 31 dicembre 2019».

Cna, conclude Narra, «in questi mesi si è adoperata per rendere fruibile la formazione alle imprese e auspica che venga mantenuta la scadenza del 30 giugno 2017».