Oggi | 26 gennaio 2016 13:51

Dievole lancia la nuova gamma di vini Chianti Classico

Dopo aver investito in un progetto di sviluppo sull'olio extravergine, la storica azienda agricola Dievole di Castelnuovo Berardenga (Siena) lancia la nuova gamma di vini Chianti Classico, frutto della filosofia produttiva abbracciata dalla proprietà, il petroliere italo-argentino Alejandro Bulgheroni (gruppo Nuevo Maniantal) che l'ha acquistata a fine 2012.

Da allora Dievole, guidata dal presidente Enrique Almagro, ha ampliato i vigneti (oggi 95 ettari in produzione e 121 totali), ha rivitalizzato i suoli e avviato i reimpianti, ha riorganizzato la cantina (solo botti, no barrique per limitare l'impatto del legno) e ridisegnato le etichette.

Ora la produzione si concentra su due vini rossi - Chianti classico annata e Chianti Classico Riserva - con l'idea di aggiungere presto delle selezioni single vineyard. «Il nostro obiettivo e' esaltare la naturale identità dei vini che nascono nei nostri vigneti», spiega il presidente Almagro precisando che i canali di vendita saranno solo quelli tradizionali, enoteche e ristoranti.

Dievole ha chiuso il 2015 con un fatturato di 6 milioni di euro, prodotto dai tre business vino, olio e agriturismo, e punta a raddoppiare entro 3-4 anni, grazie anche all'ampliamento dei vigneti («Arriveremo a 200 ettari entro il 2020», dice Almagro) e alla nuova gamma di vini. Oggi la produzione e' di 150mila bottiglie di 'nuovo' Chianti Classico e di altre 150mila bottiglie della 'vecchia' storia aziendale che continuano il percorso commerciale fino a esaurimento.