Oggi | 3 dicembre 2015 17:01

A Siena cresce l'offerta ricettiva non regolamentata


Con il diffondersi di nuove piattaforme per la ricerca o l'offerta di strutture ricettive sta crescendo il numero delle civili abitazioni trasformate in alloggi. Il fenomeno sta cambiando il mercato delle strutture ufficiali sempre più in competizione con strutture non regolamentate. Si tratta di case trasformate in "alberghi" o singole stanze con prima colazione che sottraggono prenotazioni e ricavi alle imprese che forniscono regolari servizi previsti dalla normativa regionale.

Da questo fenomeno in continuo aumento nasce l'idea di un'indagine realizzata dal Centro studi turistici di Firenze su esplicita richiesta di Confesercenti Siena. Sono molte le domande a cui l'analisi si propone di dare risposta mediante l'osservazione di alcune tra le più importanti piattaforme web: Quante civili abitazioni tramutate in alloggi temporanei esistono attualmente a Siena? Quanti letti o divani letto vengono promossi accanto a strutture ricettive registrate come tali?

Lo studio muove dall'osservazione di 4 portali di servizi ricettivi svolta nel mese di settembre 2015. Su Airbnb sono 605 le offerte a Siena tra alloggi privati, stanze singole econdivise con un prezzo medio a notte di 112 euro. Molti annunci sono pubblicati direttamente dai padroni di casa che non sono professionisti del turismo, ma che traggono dal sito una facile fonte di reddito. L'analisi sottolinea che soltanto il 16,7% delle strutture proposte negli annunci è presente negli elenchi ufficiali della ricettività.

Il Centro studi ipotizza che le strutture non ufficiali svolgano attività per circa 260 giorni l'anno, con lo stesso tasso di occupazione di quelle ufficiali ad una tariffa media di 36 € a notte: il giro d'affari generato da Airbnb a Siena è stimato in oltre 6,7 milioni di euro l'anno.

Per quanto riguarda il portale HomeAway gli annunci pubblicati sono 220 annunci con 581 camere offerte e 1.347 posti letto. A differenza di Airbnb dove l'annuncio pubblicato dalle agenzie immobiliari o dalle struttura ricettive non è facilmente individuabile, su HomeAway è invece un preciso criterio di ricerca: un filtro consente di selezionare gli annunci dei privati. Qui, su 220 annunci le strutture ufficiali si fermano all'11,4%.

Sul sito Booking.com gli annunci di strutture a Siena sono 260, ma, in questo caso, oltre il 60% delle strutture pubblicizzate è presente anche negli elenchi ufficiali della ricettività. Expedia mette a disposizione dell'utente 114 strutture nel territorio senese di cui l'86,8% appartiene agli elenchi ufficiali.

La ricerca completa, dal titolo «Siena: ricettività senza regole?», sarà presentata venerdì 4 dicembre a Siena, nell'auditorium Confesercenti di viale Europa, alle ore 15.30 da Anna Duchini, Presidente regionale di Assohotel e Alessandro Tortelli, Direttore del Cst.